Visitare Adria

La città di Adria si trova sul delta del Po ed ha origine molto antiche, basta pensare, infatti, che è proprio la cittadina a dare il nome al mare Adriatico.
La fondazione di Adria deve essere datata intorno al quarto secolo a. C., in quanto proprio a questo periodo risalgono numerosi ritrovamenti archeologici attribuiti alle popolazioni dei Greci e degli Etruschi.
All’epoca della sua nascita, Adria sorgeva sul mare ed era un punto di approdo fondamentale per l’entroterra; quando, però, nei secoli successivi, le acque del mare si ritirarono, il paese perse il suo ruolo di centro primario per i traffici commerciali marittimi. Successivamente, l’intera zona, divenuta paludosa, fu oggetto di opere di bonifica, che hanno caratterizzato l’attuale assetto urbanistico di Adria, grazie all’attraversamento del Canal Bianco, che taglia interamente la cittadina veneta.
Tutte le testimonianze dell’antico passato di Adria possono essere ammirate nel Museo Archeologico Nazionale, che custodisce numerosi reperti di pregiata fattura greca, etrusca e romana. Il Museo ha la propria sede in un antico palazzo signorile appartenuto alla famiglia Bocchi.
Di notevole importanza ad Adria sono le chiese. La chiesa di Santa Maria Assunta, la più antica, sorge sulle fondamenta di un’antica cripta ed ospita una fonte battesimale, di base ottagonale, ed alcuni affreschi dell’epoca bizantina dell’ottavo secolo d. C.. La cattedrale di Adria, dedicata ai Santi Pietro e Paolo, venne edificata nel diciottesimo secolo. L’interno è composto da tre ordini di navate ed al suo interno, precisamente nella cripta, ospita notevoli opere di artisti veneti e un bassorilievo del sesto secolo d. C.. Situato accanto alla Cattedrale, svetta un campanile risalente alla fine del seicento.

Adria sigla provincia RO, regione Veneto.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto