Visitare Bortigali

Bortigali è una località del nuorese, che nasce sull'altopiano di Campeda, in epoca piuttosto remota. Probabilmente, considerati gli abbondanti reperti archeologici della zona, Bortigali risale al periodo neolitico, per poi avere una forte espansione in seguito allo stanziamento del popolo romano.
La parte antica di Bortigali è caratterizzata da edifici e monumenti di elevato valore architettonico, come le chiese oppure i portali delle case, scolpiti nella pietra in stile gotico.
Da visitare a Bortigali vi è, nel centro storico, la chiesa di Santa Maria degli Angeli, edificata verso la metà del sedicesimo secolo, con trachite rossa. L’interno della chiesa, composto da una navata lungo la quale si aprono diverse cappelle, è davvero notevole ed arricchito dalla presenza di preziose opere.
Al diciassettesimo secolo risalgono sia la chiesa della Madonna del Rosario che la chiesa di Santa Croce. Quest’ultima, ornata da trachite rossa, presenta all’interno importanti opere d’arte.
Molto più antica, invece, è la chiesa di Sant’Antonio, che ha la particolarità di trovarsi in una grotta e di custodire una preziosa statua di San Barnaba, risalente al tredicesimo secolo.
Nei pressi di Bortigali è possibile raggiungere il Monte di Santu Padre, dove è possibile dedicarsi ad interessanti escursioni all’aria aperta. Altra metà da raggiungere vicino Bortigali sono il Nuraghe Órolo, che attesta la presenza dell’uomo nel periodo neolitico, ed il sito nuragico di Carrarzu Iddia.

Bortigali sigla provincia NU, regione Sardegna.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto