Visitare Burano

Burano è un piccolo centro, che si compone di quattro isolotti.
La sua fondazione risale al tempo delle invasioni barbariche, che costrinsero la popolazione di Altino a cercare rifugio sulle isole della laguna veneta.
La struttura urbanistica di Burano è distribuita tra i canali che dividono le frazioni di questa piccola isola: San Martino Sinistro, San Martino Destro, Giudecca, San Mauro e Terranova; ma la particolarità degli edifici di Burano consiste semplicemente nei mille colori vivaci, che rallegrano gli occhi del turista che affolla le calle dell’isola.
La piazza principale di Burano è Piazza Galuppi, dove alla fine è possibile ammirare la Chiesa di San Martino Vescovo. La costruzione originaria di questa chiesa risale al medioevo, ma la sua struttura attuale è del sedicesimo secolo e custodisce, all’interno, il dipinto della Crocifissione, realizzata dal Tiepolo. Da non perdere a Burano è anche il Campanile Storto, un campanile del diciassettesimo secolo, in stile rinascimentale, che a causa di un abbassamento del terreno si è fortemente inclinato.
L’isola di Burano è famosa in tutto il mondo anche per la lavorazione del merletto, un’attività artigianale, che può vantare una tradizione che risale addirittura al sedicesimo secolo.
In piazza Galuppi si trova il museo del merletto, dove sono esposti pregiati ricami e, di fianco al Museo, vi è la Scuola del merletto, fondata negli ultimi anni del diciannovesimo secolo.

Burano sigla provincia VE, regione Veneto.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto