Visitare Caserta

Chiusa in parte dalla catena dei monti Tifatini, Caserta, capoluogo di Terra di Lavoro bella di fasti di memoria borbonica, sorge al limite nord orientale della pianura campana.
Caserta deriva il suo nome da Casa hirta che indica un insediamento arroccato sul monte: originariamente Galatia, antico nome di Caserta, sorgeva dove più o meno sorge ora la moderna città e, in seguito ai numerosi saccheggi cui fu sottoposta dai saraceni ed alla distruzione longobarda, i pochi superstiti si trasferirono in zone più elevate fondando l'insediamento di Caserta Vecchia.
La vita economica di Caserta è stata da sempre di tipo agricolo anche se, negli anni Sessanta fino alla fine degli anni Settanta del Novecento, Caserta assistette ad una notevole industrializzazione, caratterizzata dallo sviluppo industriale di piccole e grandi aziende fra cui spiccano quelle manifatturiere.
La favorevole posizione geografica di Caserta, la mitezza del clima, la fertilità del terreno, la sua lunga storia che la rende un territorio saturo di cultura, di archeologia e di arte, fanno di Caserta un punto di riferimento di bellezze e di risorse naturali ed offrono ai visitatori un ampio ventaglio di richiami.
Di grande richiamo turistico sono i complessi monumentali della Reggia vanvitelliana ed il Borgo di Caserta Vecchia.
La Reggia di Caserta viene definita la Versailles italiana, la sua costruzione fu voluta da Carlo III di Borbone. Gli spazi più belli del palazzo ci sono la Cappella Palatina, gli Appartamenti reali, la Pinacoteca, il Teatrino di corte, il Museo, tutto decorato da marmi, stucchi, cristalli, porcellane, sete e broccati, mobili, ornamenti, saloni, biblioteche, e persino un presepe settecentesco, i giardini inglesi e l'immenso parco.
Il Borgo di Caserta Vecchia, è rimasto quasi intatto nel tempo conservando il suo antico aspetto, raccoglie e custodisce le testimonianze della sua storia e della sua arte. Da ricordare per le tradizioni artigianali campane un posto di rilievo spetta alle sete di San Leucio, poco distante da Caserta. Al tempo dei Borbone le sete, i broccati, il raso di San Leucio si affermarono in tutta l'Europa, portando quella che iniziò come un esperimento ad un successo tuttora in essere.
Sede dal 1991 della Seconda Università di Napoli, Caserta è divenuta anche un importante polo universitario atto a decongestionare l'ateneo napoletano.

Caserta sigla provincia CE, regione Campania.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto