Visitare Iglesias

Iglesias è adagiata sull’altopiano sito tra la piana del rio Cixerri e i monti dell'Iglesiente.
Il territorio dove sorge Iglesias viene insediato in epoca molto remota, ad opera del Carteginesi prima e dei romani poi. Tuttavia, il suo rilievo inizia a crescere soltanto quando passa sotto il governo dei Pisani, i conti di Donoratico.
In questo modo, infatti, Iglesias assume l’organizzazione e l’aspetto dei comuni toscani e grazie alla protezione offerta dalle imponenti mura e dal castello di Salvaterra, parzialmente ancora visibile, riesce ad eguagliare lo splendore di Cagliari.
In seguito alla conquista da parte degli Aragonesi Iglesias va verso un lento declino. Nel corso del 1800, invece, riprende il proprio sviluppo, anche e soprattutto per l'intensificarsi dell’attività di estrazione mineraria.
Il centro antico è composto da una sola piazza, sulla quale si apre la Chiesa di Santa Chiara, che risale al 1200, e rimaneggiata tra il diciassettesimo ed il diciottesimo secolo, assumendo uno stile gotico - catalano. Al suo interno è possibile ammirare gli arredi ed i suppellettili in argento, che hanno un elevato valore storico, un crocifisso del periodo tardo-gotico ed una tela settecentesca, raffigurante la Vergine Assunta e Santi.
La Chiesa di San Francesco è stata, invece, edificata tra il 1400 ed il 1500 e presenta la particolarità di raffigurare episodi della vita di San Francesco, nelle decorazioni dei capitelli. Il Castello di Salvaterra, edificato nel 1200 dai Pisani, era una vera e propria roccaforte, utilizzata, successivamente, anche dagli aragonesi, oggi, purtroppo, è andato quasi del tutto perduto.
La Chiesa della Madonna di Valverde è stata indubbiamente edificata nel Medioevo, ma all’interno emergono stili rinascimentali, visibili, ad esempio, nella volta a crociera con gemma pendula scolpita unitamente alla statua di una Madonna col bambino.
Dell’epoca antica rimangono testimonianze a nord della città, presso Fluminimaggiore. in quei luoghi sono state rinvenute le rovine del tophet, cioè di un’area sacra, dove sorgeva il tempio di Antas, dedicato alla divinità indigena di Sid Addir Babai, che viene costruito ad opera dai Cartaginesi nel quinto secolo a. C.

Iglesias sigla provincia CI, regione Sardegna.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto