Visitare Lazise

Lazise è situata tra i paesi di Peschiera e di Bardolino, sulle rive orientali del lago diLazise Garda.
Ha origini molto antiche, in quanto il suo territorio fu abitato da popolazioni primitive, che innalzano vere e proprie palafitte, difatti, il nome di Lasitium deriva dal latino "Lacus", cioè “villaggio lacustre”.
Tra l'888 e il 961, Lazise è una cosiddetta "villa libera", vale a dire non soggetta ad alcun feudatario, in quanto alle dirette dipendenze del sovrano. La sua autonomia dura fino a quando viene concessa in feudo alla famiglia dei Bevilacqua. Grazie a questi signori, Lazise, da piccolo borgo sorto ad opera della popolazione dei romani, si sviluppa diventando un autorevole castello, ampliato, nel tredicesimo secolo, dagli Scaligeri.
Ai Della Scala di Verona si devono anche la rocca, la darsena e le mura turrite, che, collegate al castello, circondano gli edifici interni che risalgono al quattordicesimo secolo.
Transitato, in seguito, sotto la dominazione della Repubblica Serenissima di Venezia, Lazise ne subisce inevitabilmente le sorti. Con Napoleone, invece, viene annesso alla Repubblica Cisalpina e, soltanto dopo mezzo secolo di dominazione austriaca, nel 1866, torna ad essere territorio italiano.
Notevole testimonianza degli interventi di sviluppo ad opera dei signori feudali è la Chiesa di S. Nicolò, del dodicesimo secolo, dove è possibile apprezzare gli affreschi trecenteschi della scuola di Giotto. Notevole è anche l’edificio cinquecentesco della dogana, costruito dai veneziani per il controllo dei traffici commerciali sul lago nonché Villa Pergolana, realizzata nel 1800, unitamente al monastero adiacente ed al Santuario della Madonna della Pergolana.
Infine, da non perdere è il parco di Villa Bernini, che si sviluppa intorno al castello, in quanto offre rilassanti passeggiate oltre ad un suggestivo panorama.

Lazise sigla provincia VR, regione Veneto.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto