Visitare Pisticci

Pisticci è un comune litoraneo della provincia di Matera, uno dei più popolosi della Basilicata. Di origini molto antiche, il territorio era abitato già nel X secolo A.C. dal popolo degli enotri. Faceva parte del territorio della Magna Grecia con il nome di Pistoikos, poi durante il medioevo divenne feudo normanno e subì frequenti incursioni dei pirati saraceni. Il centro storico di Pisticci fu edificato sulle colline di Serra Cipolla, San Francesco e Monte Como caratterizzate dalla presenza dei calanchi e soggette a frane che si verificarono nel corso del tempo come quella del 1688 che distrusse quasi la metà del paese.
Il territorio di Pisticci comprende diverse frazioni come Marconia, Tinchi, Casinello e Pisticci Scalo ai quali si aggiunge, sul litorale, Marina di Pisticci e il Porto degli Argonauti che negli ultimi è divenuta località turistica molto frequentata.
Da visitare nel centro storico è la Chiesa Madre edificata su un edificio duecentesco preesistente si presenta in stile rinascimentale a tre navate con tetto a spiovente. Le navate laterali ospitano cappelle e altari barocchi che custodiscono paliotti d’altare intagliati e dorati nel XVI-XVII secolo e tele settecentesche oltre ad alcune tele attribuite a Domenico Guarino risalenti al XVIII secolo.
Il Castello-masseria di San Basilio fu costruito dai monaci basiliani nel VII secolo come masseria fortificata, successivamente assunse le forme di castello con torrione quadrato centrale, intorno alla corte centrale si affacciano gli edifici principali: il refettorio, la cucina, il dormitorio, la sala capitolare, la biblioteca e una piccola chiesetta dell’XVIII secolo. L'ingresso al castello un tempo era costituito da un ponte levatoio, mentre oggi è stato sostituito da un ponte in muratura.
Molto suggestivo è il Rione Dirupo di Pisticci, che per la sua spettacolarità è stato inserito dal Ministero dei Beni Ambientali nell’elenco delle 100 Meraviglie d’Italia da salvaguardare; è costituito da bianche case con tetto rosso a cuspide ad un piano poste a schiera in doppi filari contrapposti che digradano dall’alto in basso, le cosiddette Casedde. Il Cenobbio di Santa Maria del Casale è antico e suggestivo complesso religioso fondato dai benedettini intorno al 1087 sui ruderi di una costruzione greco-bizantina. Il complesso monastico si presenta in stile romanico pugliese e conserva, al suo interno, una scultura lignea raffigurante la Madonna risalente al XII secolo.
Pisticci è famosa per la produzione del celebre Amaro Lucano, inventato nel 1894 da Pasquale Vena, proprietario si un bar di Pisticci mescolando diverse erbe officinali.

Pisticci sigla provincia MT, regione Basilicata.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto