Visitare San Candido

San Candido (Innichen) è una piccola località turistica, collocata nel bacino del fiume Drava.
Le sue origini sono molte antiche, perché i primi insediamenti di San Candido risalgono all’epoca della popolazione celtica. Nei secoli susseguenti fu assoggettato anche alla dominazione dei Romani e degli Austriaci, attirati anche dal fatto che San Candido si trova su di una importante via di collegamento tra la regione del Veneto e l’Austria, proprio all’imbocco della catena delle Dolomiti della valle Pusteria.
Attualmente San Candido è divenuto uno dei centri più rinomati non soltanto per le vacanze invernali ma anche per i turisti che amano la montagna pure d’estate.
Il paese, infatti, è munito di attrezzati impianti sciistici e, in estate, offre la possibilità di escursioni e gite nel Parco regionale delle Dolomiti di Sesto, sito nei dintorni di San Candido.
A San Candido è possibile ammirare la Collegiata dei Santi Candido e Corbiniano; si tratta di un complesso conventuale, realizzato nel settimo secolo, per i frati benedettini.
La struttura originaria è stata più volte ristrutturata e modificata, assumendo uno stile romanico, per questo oggi si presenta affiancata da un campanile del quattordicesimo secolo e con un portale gotico, adornato da un affresco del quindicesimo secolo.
Nei locali interni della Collegiata di San Candido vi sono preziose opere d’arte come una Crocifissione in legno del tredicesimo secolo oppure la statua, sempre in legno, di San Corbiniano, nella cripta.

San Candido sigla provincia BZ, regione Trentino Alto Adige.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto