Visitare San Vito lo Capo

San Vito lo Capo è un piccolo centro turistico, adagiato su di un’ampia distesa sabbiosa nei pressi del monte Monaco, sulla punta estrema della penisola del golfo di Castellammare. Il territorio è abitato si dall’epoca del Paleolitico, come dimostrano le importanti incisioni rinvenute nelle grotte vicine, quali grotta Racchio e grotta di Cala Mancina. Il paese vero e proprio nasce, nel tredicesimo secolo, come piccolo borgo di marinai, ma attualmente è diventato un forte attrattiva per i turisti, soprattutto grazie alle sue spiagge dal colore bianco.
Il nucleo originario di San Vito lo Capo è una cappella omonima. Questa piccola chiesetta, in realtà, era una fortificazione utilizzata dagli abitanti del luogo, che cercavano un luogo sicuro dalle continue incursioni dei pirati. La chiesa, successivamente, è stata ampliata e rafforzata ne lcorso del sedicesimo secolo, diventando, così, un santuario dedicato a San Vito.
Altra chiesa storica di San Vito lo Capo è la Cappella di Santa Crescenza, risalente al sedicesimo secolo e dedicata alla nutrice di San Vito, che lo salva dalle persecuzioni dei cristiani, ordinate dall'imperatore Diocleziano.
La tonnara del Secco, invece, è una delle più belle tonnare di tutta la Sicilia; nel suo impianto, perfettamente conservato, fino ai giorni nostri, venivano lavorati i tonni, catturati nelle acque del golfo di Castellammare. Passeggiando nei dintorni di San Vito Lo Capo, inoltre, è possibile incontrare anche diverse torri di avvistamento, che, nei tempi antichi, data la conforma zione geografica del territorio, erano molto utili per avvistare in tempo le navi nemiche; tra le torii più famose vi sono quella del Torrazzo e dell’Impiso.

San Vito lo Capo sigla provincia TP, regione Sicilia.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto