Sant'Angelo in Formis

Nelle vicinanze di Capua si trova un piccolo centro agricolo che prende il nome dall'abbazia benedettina di Sant'Angelo in Formis.
L'abbazia è uno dei monumenti medievali più importanti della Campania e dell'Italia stessa.
Fu edificata, nel X secolo, dai conti Landolfo padre e Pandolfo figlio in onore dell'Arcangelo Michele, sul luogo dove sorgeva un tempio dedicato a Diana Tifatina, del quale sono state riutilizzate le colonne corinzie che sorreggono il portico in facciata, e il pavimento risalente al 74 a.C.
La facciata presenta un portico costituito da cinque archi a sesto acuto, è decorata da affreschi del XII secolo, ed è fiancheggiata da un campanile ornato da bifore.
L'interno dell'abbazia di Sant'Angelo in Formis è a pianta basilicale a tre navate separate da colonne. Presenta un bellissimo ciclo di affreschi dell' XI secolo opera di un'artista locale ispirato a modelli bizantini.
Gli affreschi della navata centrale si sviluppano su tre registri sovrapposti e raffigurano scene del nuovo testamento, in controfacciata è dipinto il Giudizio universale, l'abside presenta due fasce decorative: in quella superiore vi è rappresentato Cristo benedicente in trono, in quella inferiore gli arcangeli e l'Abate Desiderio che offre il modello della Basilica a San Benedetto.

Sant'Angelo in Formis sigla provincia CE, regione Campania.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto