Visitare Termini Imerese

Termini Imerese nasce in una zona collinare, che avanza verso la costa tirrenica. Oggi, Termini Imerese è divenuta molto famosa e frequentata da turisti come centro balneare e termale
Le origini di Termini Imerese risalgono al periodo preistorico, ma è nel terzo secolo a. C. che la cittadina acquista la sua denominazione attuale. Difatti, quando i romani realizzarono in questi territori un centro termale, ebbe il nome di Termini cioè Thermae, mentre Imerese deriva dal fatto che venne realizzata nel luogo in cui sorgeva l’antica colonia di Imera.
La parte romana di Termini Imerese è raccolta nella parte alta della città, all’interno della Villa Palmieri, che è un bellissimo giardino pubblico, che, trovandosi su di un promontorio, regala una suggestiva vista su tutta Termini Imerese.
Il centro storico di Termini Imerese presenta l’assetto tipico dell’urbanistica medioevale, periodo durante il quale sono state eseguite numerose opere di fortificazione.
Oltre al centro antico, a Termini Imerese vi sono numerosi edifici molto belli ed antichi, tra i quali vi è il Duomo di San Nicola, che, anche se risalente al Medioevo, viene completato nel quindicesimo secolo.
Anche la chiesa dedicata a Santa Caterina è stata realizzata nel quindicesimo secolo e custodisce opere d’arte di notevole valore, tra le quali un raffigurazioni pittoriche della vita di Santa Caterina.
Da non perdere è anche il Museo civico di Termini Imerese, che è stato allestito nella sede in cui una volta era ospitato l’Ospedale Fatebenefratelli. Il Museo è frazionato in tre parti, dove sono esposti rispettivamente le opere che comprendono il periodo arabo fino al diciannovesimo secolo, il reparto archeologico e quello naturlistico.

Termini Imerese sigla provincia PA, regione Sicilia.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto