Visitare Trento

Trento nasce, per opera dei romani, nel mezzo della valle attraversata dall’Adige. La sua collocazione originaria era sulla riva sinistra del fiume Adige, ma in epoca medioevale venne trasferita sulla riva opposta. A questo periodo risalgono anche le opere di fortificazione di Trento, quali le importanti mura difensive. La cinta muraria merlata venne costruita soprattutto per difendersi dalle continue invasioni barbariche, che assalivano Trento, dal momento che la città sorgeva all’incrocio di importanti vie di collegamento.
Trento acquistò una notevole rilevanza come sede vescovile; difatti, ospitò il più importante concilio ecumenico della Chiesa cattolica, il Concilio di Trento, appunto, che segnò l’avvio della riforma cattolica.
Date le sue origine piuttosto remote, a Trento è possibile imbattersi in edifici e monumenti di epoche differenti. Tra tutti si segnalano il Duomo, il capolavoro per eccellenza di Trento. E’ collocato proprio nella piazza principale e vi si svolsero tutte le adunanze del Concilio di Trento. Il Duomo di San Virgilio risale alla prima metà del dodicesimo secolo e presenta uno stile gotico; all’esterno è affiancato da un maestoso campanile, che, invece, risale al sedicesimo secolo. L’interno è ricco di opere d’arte, tra le quali le più famose sono un Crocifisso in legno del sedicesimo secolo ed un gruppo di opere scultoree.
Sempre a Piazza Duomo, a Trento, è possibile ammirare la fontana del Nettuno, del diciottesimo secolo, che classifica quella piazza tra le più belle in tutta Italia; sulla piazza, inoltre, si affacciano numerosi palazzi ed edifici dall’elevato valore artistico.
Un altro importante edificio, a Trento, è il castello del Buonconsiglio, i cui lavori ebbero inizio nel tredicesimo secolo e completati in epoche successive. Il Castello, residenza dei vescovi, durante il periodo della loro pressante influenza politica, è attorniato da imponenti mura turrite e conserva perfettamente il ponte levatoio. Attualmente il castello del Buonconsiglio ospita le esposizioni del Museo d'arte e del Museo storico. L’importante Museo Diocesano di Trento, invece, si trova nel duecentesco Palazzo Pretorio, dove sono esposti collezioni di oggetti d’arte di varie epoche storiche, come sculture, tele e arazzi cinquecenteschi, realizzati da artisti fiamminghi.
Da non perdere a Trento sono anche l'abbazia di San Lorenzo, risalente al dodicesimo secolo, in stile gotico-romanico e la chiesa di Santa Maria Maggiore, realizzata nel sedicesimo secolo, in stile rinascimentale e con un particolare marmo rosso. La chiesa è caratterizzata anche da un portale ben lavorato e da campanile con trifore. Infine, vi è la chiesa di Sant’Apollinare, costruita, verso la fine del quattordicesimo secolo, ai piedi del Doss Trento, e contraddistinta da un tetto dallo stile prettamente nordico.

Trento sigla provincia TN, regione Trentino Alto Adige.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto