Visitare Urbino

La città di Urbino è un bellissimo esempio di urbanistica rinascimentale, fu possesso dei Montefeltro di Carpegna fino al 1626 quando fu ceduta a Urbano VIII.
Il Palazzo Ducale di Urbino è un bellissimo complesso che venne edificato a partire dal 1444 e successivamente trasformato da Luciano Laurana tra il 1465 e il 1472, in seguito vi lavoravano Francesco di Giorgio Martini e Genga.
Attraverso il cortile d'onore si accede alla galleria nazionale delle Marche che è una delle più importanti della regione.
All'interno si conservano importanti dipinti tra i quali il Ritratto di gentildonna detto anche la muta opera di Raffaello; il miracolo dell'Ostia di Paolo Uccello;la Flagellazione e la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca; la famosa Città ideale; e uno stendardo di Tiziano. Nelle sale del palazzo è possibile ammirare dei bellissimi camini oltre ad alcuni Urbino mobili del Rinascimento. La galleria è distribuita su due piani mentre dal cortile d'onore si può accedere ai sotterranei nei quali si trovano le antiche cucine, le stalle e le cantine.
Da visitare ancora, ad Urbino, è il Duomo che venne edificato nel XVIII secolo dal Valadier su una preesistente chiesa quattrocentesca. All'interno sono conservati alcuni dipinti che si trovano nelle cappelle a destra e a sinistra dell'altare maggiore. Annessa alla Chiesa vi è un museo che conserva antichi arredi sacri.
A Urbino è possibile visitare la casa natale di Raffaello che conserva al suo interno un affresco che rappresenta la Madonna col bambino e Mosse salvato dalle acque attribuiti al pittore. Uscendo dalla città, attraversando le antiche mura cinquecentesche che ancora la circondano, si può raggiungere la fortezza dell'Albornoz.

Urbino sigla provincia PU, regione Marche.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto