Visitare Vibo Valentia

Vibo Valentia sorge sull'atopiano che domina il golfo di Sant'Eufemia. La zona fu abitata fin da epoche remote come testimoniano i resti di antiche civiltà pregreche che sono stati ritrovati nell'area.
La parte più antica della città ha un'aspetto medievale, da cui, attraverso i vicoli e le scalette, si raggiunge il castello costruito in più riprese da Ruggero il Normanno, Federico II e Carlo II, riutilizzando i materiali tratti dai templi dell' acropoli dell'antica città di Hipponion.
Il Duomo di Vibo Valentia fu costrito tra la fine del 600 e gli inizi del 700 sul luogo dove sorgeva una chiesa più antica. Edificato in forme barocche, presenta una facciata fiancheggiata da due campanili. All'interno si conserva un gruppo marmoreo del cinquecento rappresentante la Madonna della neve e tre statue di Antonello Gagini.
Nel Museo d'Arte Sacra sono esposte opere d'arte provenienti dal Duomo e da collezioni private, ricordiamo: la Madonna col Bambino e San Luca del Cagini e le figure in bronzo del ciborio della certosa di Serra San Bruno di Cosimo Fanzago.
Poco fuori dall'abitato sono da visitare le rovine della città graca di  Hipponion di cui sono visibili i resti delle grandiose mura. Da qui si può raggiungere il Belvedere Grande da cui si gode di uno splendido panorama.

Vibo Valentia sigla provincia VV, regione Calabria.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto