• IlIl Cilento

Il Cilento

Tipo di itinerario: Mare

Il Cilento si estende da Paestum fino a Sapri, tra i golfi di Salerno e di Policastro e, nell'entroterra, tra la catena dei monti Alburni e ad est dall'altopiano del Vallo di Diano. Il territorio del Cilento è caratterizzato da un’ alternanza di splendidi paesaggi, tra mare e montagna, ricco di storia e di tradizioni fatto di mare trasparente, spiagge soleggiate e piccoli borghi medievali barricati sulle colline limitrofe.

La costa del Cilento e del Vallo di Diano è costituita da promontori sovrastati da possenti torri di guardia e bellissime scogliere, tra le quali sono incastonate cale e piccole spiagge sabbiose.
Sono circa 80 i chilometri di costa del territorio dove sfociano i principali corsi d'acqua della zona: l'Alento e il Mingardo. Le scogliere e le falesie regalano spettacoli indimenticabili, tutte sono aree marine protette come Punta Tresino nei pressi di Agropoli, oppure Punta Licosa, le Ripe Rosse di Montecorice ma soprattutto a Costa degli Infreschi vero e proprio gioiello marino del Parco del Cilento.
Lungo la costa si trovano località balneari rinomate che offrono una vasta scelta di strutture ricettive come hotel di tutti i livelli,  b&b, agriturismo, campeggi e villaggi, le località più frequentate sono: Acciaroli, Agropoli, Marina di Camerota,  Casal Velino, Santa Maria di Castellabate, PalinuroAscea Marina e Sapri.

Nel 1991 è stato istituito il Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano una delle più estese aree protette d’Europa, oltre 180 mila ettari e nel suo perimetro sono compresi 80 comuni. Nel 1998 il territorio del parco è stato inserito, insieme ai siti di Paestum e Velia, nella Lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità.
Nel Parco del Cilento sono presenti tantissimi luoghi ricchi d'arte e di storia che ci raccontano la storia di questi luoghi, attraverso gli antichi tratturi le abbazie i casali, i castelli e i piccoli borghi, non possono mancare una visita all’antica Velia-Elea fondata dai Greci oppure  Paestum dove sono visibili le rovine di antichi templi  e, ancora, la splendida  Certosa di San Lorenzo di Padula.

Nell’entroterra il Cilento è caratterizzato nella zona orientale da montagne di media levatura come le cime dei Monti Alburni, il Monte Cervati e il Monte Mottola. Nella zona sono presenti alcune grotte, tra le più famose ci sono le Grotte di Pertosa e le grotte di Castelcivita, inoltre la grotta di San Michele a Sant’Angelo a Fasanella.
Anche nella zona costiera sono presenti alcune grotte, per esempio a Palinuro da visitare assolutamente è la suggestiva Grotta Azzurra, paradiso dei sub, da vedere al tramonto quando la luce che filtra propone un vero e proprio spettacolo sfumato di colori. In barca si raggiungono le Grotte d’Argento chiamate anche grotte del Sangue e dei Monaci per le stalattiti che si trovano al’interno.

Nel territorio cilentino prevale si producono olio d'oliva di alta qualità, ottimi vini Doc come l’Aglianico di Paestum, salumi e latticini. Molti di questi prodotti è possibile gustarli negli agriturismo della zona che offrono assaggi delle bontà contadine di produzione locale sane e genuine nel rispetto dei cicli della natura.

Siti consigliati:
Parco Nazionale del Cilento

Guarda il video del Cilento