• FassaLa Val di Fassa

la val di fassa

Tipo di itinerario: Montagna

La Val di Fassa, si trova incastonata fra i gruppi montuosi delle Dolomiti, unici al mondo per la loro bellezza e per la colorazione rosso fuoco che assume la roccia quando riflette i raggi del sole Val di Fassa all'alba e al tramonto. Queste montagne emersero dal mare di Tetide 250 milioni d'anni fa, scolpite in seguito dagli agenti atmosferici fino ad assumere l'aspetto attuale con cime alcune delle quali superiori ai 3000 metri di quota. Dalla Val di Fassa si ammirano le cime della Roda di Vael, il Gruppo del Catinaccio, il Giardino delle Rose, che secondo la tradizione popolare era la dimora di re Laurino, il massiccio del Sassolungo, il Gruppo del Sella, la Marmolada.
Storia - La Valle di Fassa secondo alcuni recenti ritrovamenti archeologici mostra le prime tracce della presenza umana nel periodo Mesolitico ( 8000-5000 anni a.C.), sono soprattutto tracce di cacciatori che provenienti dall'area padana attraversavano i valichi alpini alla ricerca di selvaggina da cacciare. Nell'era Neolitica in Val di Fassa cominciarono a stabilirsi i primi gruppi umani dediti all'agricoltura e all'allevamento come dimostrano i reperti risalenti all'età del Bronzo (1800-900 a.C.) rinvenuti nella zona.
Val di FassaNella valle si stanziò il popolo dei Reti di origine oscura, che ha lasciato tracce della sua civiltà rurale nella zona dolomitica e in particolare a Mazzin dove è presente un castelliere cioè un tipico insediamento fortificato retico. Si tratta di un piccolo villaggio, circondato da un vallo di difesa, all'interno del quale si trovavano le abitazioni costruite in legno e dove sono state ritrovate numerose suppellettili in ceramica, macine, e monili di vario genere.
Nella valle esistono inoltre tracce di insediamenti romani e longobardi.

Turismo - La Val di Fassa oggi è una zona ricca di turismo soprattutto invernale, vi sono oltre 200 km. di piste da sci e facili collegamenti con le zone sciistiche limitrofe. Ma è altrettanto ricca di meraviglie naturali, divertimenti e cultura.
Dalla Val di Fassa sono raggiungibili diversi passi: il Passo Pordoi, Il Passo Fedaia, Il Passo San Pellegrino, Il Passo Sella.
Sul Sass PordoiIl Passo Pordoi, a 2239 metri di quota, si raggiunge da Canazei in 12 km e dopo 28 tornanti. Dal Passo, mediante un moderna funivia, si raggiunge il Sass Pordoi a 2950 metri di quota. Da questa stazione si può affrontare la discesa della cosiddetta forcella, da effettuare solo in condizioni ottimali data la difficoltà estrema del percorso.
Il Passo Fedaia, a 2054 di quota, è caratterizzato dalla presenza di un bacino artificiale e dall'annessa diga. Il Passo Fedaia è visitabile in estate e in inverno. Soprattutto in inverno vi sono piste da sci eccellenti.
Il Passo San Pellegrino, il più basso dei quattro, si trova a 1918 metri sul livello del mare. Si raggiunge da Moena che dista circa 11 km. Sul Passo si trova l'ospizio San Pellegrino fondato 1358, per dare rifugio ai viandanti e nel tempo diventò l'albergo più alto del Trentino. Anche qui ci sono numerose piste da sci, mentre d'estate si possono effettuare molte escursioni, tra quelle più belle vi è quella che porta al rifugio Fuchiade.
Il Passo Sella si trova a 2244 metri sul livello del mare, dista da Canazei 12 km e separa la Val di Fassa dalla Val Gardena. Qui il panorama è dominato dal gruppo montuoso del Sassolungo.
I Comuni della Val di Fassa sono 7: dall'uscita di Ora dell'autostrada del Brennero (A22), si arriva in dopo 50 km circa a Moena, si passa per Soraga, Vigo, Pozza, Mazzin, Campitello e Canazei.
Interessante in Val di Fassa è anche la tradizione artistica che ancora oggi si pratica grazie alla scuola d'Arte di Pozza di Fassa, dove si formano gli scultori e gli artisti del luogo, soprattutto interessante è la produzione

Come arrivare in Val di Fassa
In auto: uscita di Ora dell'autostrada A 22 del Brennero, proseguire per circa 50 km per Moena.
Comuni della Val di Fassa: Moena, Soraga, Vigo di Fassa, Pozza di Fassa, Mazzin, Campitello di Fassa e Canazei.

Sito ufficiale della Val di Fassa
Informazioni Val di Fassa