Visitare Ariccia

Ariccia è tra le località più note del territorio dei Castelli Romani. Il territorio del comune posto a metà strada tra i due laghi vulcanici di Laro Albano e di Nemi, occupa il cratere di Vallericcia e in antichità era interessato da attività vulcaniche, infatti il suolo di Ariccia è formato per la maggior parte da materiale vulcanico, peperino e tufo.
Le origini della città sono molto antiche, divenne durante il periodo romano una delle meta di villeggiatura prediletta per la sua particolare posizione geografica.
Nel centro storico di Ariccia si trova la storica Piazza di Corte, è progettata a partire dal 1661 da architetti importanti come Gian Lorenzo Bernini e Carlo Fontana. Sulla piazza si affacciano la Collegiata di Santa Maria Assunta e Palazzo Chigi.
Da visitare è il famoso Palazzo Chigi che fu edificato dalla famiglia dei Savelli verso la fine del 500 e successivamente ampliato e trasformato, secondi i progetti di artisti come Gian Lorenzo Bernini e Carlo Fontana, fino ad assumere l’aspetto odierno. Nel 1988 il Comune di Ariccia ha acquistato la proprietà del palazzo e dell'adiacente parco Chigi all’interno sono girate scene di film famosi come il Gattopardo. Oggi Palazzo Chigi è la sede del Museo del Barocco Romano.
Il Parco Chigi, attigua a palazzo Chigi, è la principale area di verde pubblico, un tempo era la tenuta di caccia della famiglia Chigi è caratterizzato dalla presenza di lecci e latifoglie. Nella seconda metà del seicento fu edificata, su progetto di Gianlorenzo Bernini, la Collegiata di Santa Maria Assunta. All’interno è decorata con pregevoli stucchi di Antonio Raggi e numerosi dipinti.
Da visitare è il Santuario di Santa Maria di Galloro eretta tra il 1624 ed il 1633, anche questo devo l’attuale aspetto grazie all’opera di Gianlorenzo Bernini.
L’ex-Collegio di San Nicola, situato accanto alla chiesa sconsacrata di San Nicola di Bari è un comprensorio di edifici che oggi ospita il Municipio e dal quale si può godere di un bel panorama sulla valle.
La Locanda Martorelli detta anche Casino Stazi era famosa per le decorazioni ad affresco eseguiti da Taddeo Kuntze che rappresentano la storia mitica della fondazione di Ariccia.
Il centro storico era circondato da mura difensive già nel V secolo a.C. e poi vennero rifatte nel III secolo a.C. La Porta Napoletana era la principale accesso al centro fino al Settecento, assunse l'aspetto attuale su disegno di Gian Lorenzo Bernini. La porta Romana chiamata anche Portella per le sue dimensioni ridotte, venne murata nel 1642 fino all'Ottocento.
Lungo il percorsi della via Appia Antica, si trova una porta ad arco a tutto sesto appartenente alle mura del II secolo a.C. sempre lungo la via Appia si trovava la stazione di sosta chiamata "l'Osteriaccia".
Una parte del territorio di Ariccia è compreso nel Parco Regionale dei Castelli Romani istituito nel 1984; il parco di grande interesse naturalistico e artistico si estende nell'area dell'antico Vulcano Laziale. Tra gli eventi che si svolgono ad Ariccia famosa è la sagra della porchetta, che si tiene ogni anno dal 1950 nel mese di settembre sulla Piazza di Corte. La Porchetta di Ariccia è un prodotto tipico della cucina di questi luoghi ed è base di carne suina cotta, aromatizzata con spezie e dalla crosta croccante.

Ariccia sigla provincia RM, regione Lazio.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto