Visitare Nemi

Situata in posizione centrale nel Colli Albani, Nemi è un piccolo centro nel territorio dei Castelli Romani. Sorge su uno sperone roccioso a strapiombo sull'omonimo lago di origine vulcanica. La cittadina è famosa per al produzione di fragoline di bosco e miele di castagno.
Tra le architetture religiose da vedere a Nemi è la chiesa di San Nicola di origini molto antiche oggi in stato di rudere, accanto alla chiesa vi sono anche i resti di un antico impianto termale datato fra il I secolo a.C. e il IV secolo al di sopra c'è la leggendaria fonte della ninfa Egeria, che a furia di piangere per la morte del re Numa Pompilio fu tramutata in sorgente dalla dea Diana.
Il Santuario del Santissimo Crocifisso, venne edificato a partire dal 1637, al suo interno è conservato un Crocifisso ligneo opera di fra Vincenzo da Bassiano.
La chiesa di Santa Maria del Pozzo si presenta con una navata e sei cappelle laterali , all’interno è conservata la pala cinquecentesca con l'effigie della Madonna del pozzo.
Il Palazzo Ruspoli, circondato da un giardino pensile, domina l’abitato di Nemi. Le sue origini risalgono al medioevo e fu ristrutturato durante il rinascimento. L’impianto si sviluppa intorno alla torre cilindrica centrale, all’interno si trovano antichi frammenti marmorei e decorazioni a tempera del XVIII secolo opera del pittore Liborio Coccetti.
Lungo le sponde del Lago di Nemi si trova il Museo delle Navi, la storia di queste navi è costellata di misteri, leggende, per secoli sono rimaste nascoste nel fondale del lago. Nel museo, riaperto nel 1988, si possono vedere alcuni reperti rinvenuti dalle antiche navi e i modellini in scala 1:5.

Nemi sigla provincia RM, regione Lazio.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto