Visitare Potenza

Potenza è posta tra i valloni Verderuolo e Betlemme a ridosso dell'Appennino Lucano alla sinistra Potenza, Basilicata del fiume Basento.
La sua fondazione risale al IV secolo a.C con l'insediamento sul territorio di un villaggio neolitico. Subì la dominazione romana, poi quella longobarda, poi quella degli svevi e degli angioini.
La storia di Potenza è caratterizzata anche da tre terremoti devastanti l'ultimo avvenuto nel 1980, dopo dei quali la città ha subito distruzioni e successive ricostruzioni.
Nel centro storico, da visitare, è il Duomo dedicato a San Gerardo rifatto alla fine del 1700. La chiesetta di San Michele del XII secolo in stile romanico, presenta un'interno a tre navate dove si conservano numerose opere d'arte.
Merita una passeggiata via Serrao che è la via principale dell'antico borgo sulla quale si affacciano casette in pietra e alcuni importanti edifici come il palazzo Cicciotti e il palazzo Loffredo o Comitale.
La chiesa di San Francesco d'Assisi fu edficata nel XIII secolo, al suo interno si conservano affreschi di Giovanni Todisco e il monumento funebre di Donato De Grasis, risalente al XVI secolo, costruito in pietra calcarea.
Nel Museo archeologico provinciale si conservano interessanti reperti preistorici e dell'età greco-romana fra cui il tempietto e la statuina di Persefone in trono.

Potenza sigla provincia PZ, regione Basilicata.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto