Visitare San Gimignano

San Gimignano è ubicata su di un colle a dominare la Val d'Elsa.
In questi luoghi, intorno al III II secolo a.C, si trovava un piccolo villaggio etrusco, la storia della cittadina però ebbe inizio nel X secolo quando San Gimignano, vescovo di Modena, salvò il borgo dalle orde barbariche, e per questo la cittadina ne prese il nome. Nel medioevo ebbe una grande importanza grazie anche alla via Francigena che attraversava la valle, nel 1300 ospitò Dante Alighieri, ambasciatore della lega guelfa in Toscana. Nel XII secolo San Gimignano si costituì libero comune, a quel tempo le famiglie più potenti, si sfidavano costruendo alte case-torre, e la città arrivò a contarne fino a 72. Le due casate più forti, quella ghibellina dei Salvucci e quella guelfa degli Ardinghelli, dettero luogo ad una serie di lotte che terminarono nel 1345, quando la cittadina perse la sua indipendenza diventando dominio dei fiorentini.
Oggi l'aspetto di San Gimignano pare come fermatosi al 1200 con le sue 15 torri, le sue porte di accesso alla città, le sue piazze lastricate di mattoni rossi, le sue vie viuzze dove si affacciano le botteghe degli artigiani e degli antiquari e i suoi palazzi medioevali.
Il centro di San Gimignano è costituito da due piazze che si collegano tra di loro e sulle quali si affacciano le torri gemelle degli Ardinghelli, il palazzo Tortoli-Treccani ed il palazzo Cortesi con la torre del Diavolo.
In piazza del duomo si affacciano il duomo, consacrato nel 1148, con una struttura a tre navate. All'interno vi si conservano affereschi di scuola senese e fiorentina: il Vecchio e Nuovo Testamento dipinto da Bartolo di Fredi, il Giudizio Universale dipinto da Taddeo di Bartolo, Storie di Santa Fina dipinte dal Ghirlandaio, San Sebastiano di Benozzo Gozzoli. vi si trovano anche una serie di sculture: alcune Statue Lignee di Jacopo della Quercia e sculture di Giuliano e Benedetto da Maiano.
Di fronte al Duomo si trova il Palazzo del Podestà affiancato da una torre alta 51 metri che viene chiamata La Rognosa. Sempre sulla piazza si affaccia anche il Palazzo del Popolo, anche qusto affiancato da una torre detta torre Grossa, alta 54 metri. All'interno del Palazzo del Popolo hanno sede il museo e la Pinacoteca nella quale si trovano opere di Filippino Lippi, Pinturicchio, Benozzo Gozzoli, Pier Francesco Fiorentino, Domenico di Michelino, Coppo di Marcovaldo e molti altri.
La chiesa di Sant'Agostino all'interno della quale si conservano affreschi di Benozzo gozzoli che rappresentano le Storie di Sant'Agostino e tele e tavole di autori vari come Benozzo Gozzoli, Piero del Pollaiolo, Vincenzo Tamagni e altri.
Da visitare è infine la Rocca, edificata nel 1353, dalla quale si può godere un bellissimo panorama.

>> Da Vedere
Il Museo Archeologico con reperti archeologici etruschi, romani e medioevali provenienti da scavi e ritrovamenti del territorio circostante.

La Spezieria di Santa Fina con materiale proveniente dalla Spezieria dello Spedale di Santa Fina, che riproduce l’antica farmacia, con i contenitori di ceramica e vetro ed i medicamenti.

Il Museo d’arte Sacra con tele, tavole e frammenti lapidei che provengono da chiese e conventi scomparsi.



San Gimignano sigla provincia SI, regione Toscana.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto