Visitare Sciacca

Sciacca si sviluppa su un altopiano roccioso del litorale del Canale di Sicilia; di fronte a sé si presenta il magnifico panorama dell' Isola di Pantelleria, mentre sul versante orientale c’è il Monte San Calogero, e su quello orientale Capo San Marco.
Sciacca viene fondata nel sesto secolo a. C., vivendo sotto il governo di Selinunte. Dopo l’invasione dei Cartaginesi nel quinto secolo a. C., riprende il suo vigore con la dominazione romana, che intensifica l’attività agricola e sfrutta la ricchezza delle sorgenti termali. Il paese, infatti, viene denominato Thermae Selinuntinae. In seguito alla conquista da parte degli Arabi, nel nono secolo, il paese cambia non soltanto il nome, che diventa Sciacca, ma anche il suo assetto urbanistico, per effetto della costruzione di imponenti mura e ad una nuova suddivisione dei quartieri.
Nel centro storico di Sciacca, tra tutti gli edifici primeggia il Duomo. La chiesa è originaria del dodicesimo secolo, ma, a seguito di interventi operati nel diciottesimo secolo, dell'edificio medievale sono visibili soltanto tre absidi. La pianta è a croce latina, e gli interni sono riccamente decorati da ornamenti in stucco ed in marmo. Importante è anche la chiesa di Santa Margherita. Anche questa chiesa, realizzata nel quattordicesimo secolo, ha subito rifacimenti nel sedicesimo secolo. Rimane, tuttavia, intatto nel suo stile originario un suggestivo portale gotico.
Da ammirare c’è il Palazzo Steripinto, edificato nel 1400, in stile siculo-catalano.
Da non perdere c’è il tradizionale Carnevale di Sciacca, che attira sempre numerose persone da tutta la penisola.

Sciacca sigla provincia AG, regione Sicilia.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto