Visitare Nepi

Il nucleo medievale della cittadina di Nepi è chiuso all'interno delle mura costruite nel cinquecento, anche se la cittadina fa origini etrusche.
Il Duomo di Nepi, riedificato intorno al 1180, ha origini paleocristiane, mentre la cripta, costruita nel XII secolo, fu edificata su un'antico tempio di Giove. Dalla cripta partono una serie di cunicoli che appartenevano a catacombe paleocristiane.
La Rocca di Nepi fu costruita da Rodrigo Borgia verso il 1450 e successivamente fu rimaneggiata dalla famiglia Farnese con la costruzione di torri.
Il palazzo del comune fu edificato su progetto di Antonio da Sangallo il giovane, la fontana che sorge al centro del portico viene attribuita a Gianlorenzo Bernini.
Nelle vicinanze si trovano un certo numero di necropoli scavate nella roccia di tufo, ancora non ben studiate. Coprono un arco di tempo che va dal VII al I sec. a.C. ed sono costituite da tombe a fossa e a camera con loculi alle pareti.

╗ Da vedere
Il Museo Civico di Nepi si trova presso il Palazzo comunale che nel portico conserva numerosi reperti archeologici di epoca romana come epigrafi, statue e altro ancora.

Nepi sigla provincia VT, regione Lazio.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla localitÓ
Invia le tue foto