Visitare Sutri

Su un rilievo lungo la via consolare Cassia è situata Sutri. Fu una fiorente città etrusca che divenne Sutrium sotto la dominazione romana. Nel medioevo per donazione di Liutprando passò sotto la Santa Sede.
All'interno delle mura medievali vi è il duomo che ha subito nel tempo numerosi rimaneggiamenti nel 700 e nell'800. La cripta di età longobarda è a sette navate. Il campanile è del 1207. All'interno del Duomo si conservano pregevoli opere come una tavola di scuola romana del XIII sec., una statua lignea di S.Dolcissima attribuita alla scuola del Bernini oltre al bellissimo pavimento della navata centrale a mosaico cosmatesco.
Il Parco della necropoli urbano che si trova a circa un chilometro, raccoglieda 64 tombe romane di varie tipologie scavate interamente nel tufo.
Inoltre abbiamo l'Anfiteatro, che alcuni attribuiscono al periodo etrusco, altri al I secolo a.C., anche questo interamente scavato nella pietra di tufo.
Il secello della Madonna del Parto costruito su di un'antica tomba etrusca nel primo periodo cristiano. E' composta da un vano rettangolare diviso in tre navate da pilastri di tufo; all'interno sono presenti alcuni affreschi che rappresentano leggende connesse al Santuario di S. Michele nel Gargano.

» Da vedere
l 17 gennaio di ogni anno, si svolge la festa di S.Antonio Abate, protettore degli animali
Dal 10 settembre si svolgono le feste patronali con la Sagra del Fagioloe la Fiera mercato dell’Artigianato.

Sutri sigla provincia VT, regione Lazio.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto