Visitare Alicudi

Alicudi è l’isola più ad ovest dell’arcipelago delle Eolie. Il suo nome antico era Ericusa, dovuto alAlicudi fatto che sull’isola abbonda, ancora oggi, la pianta dell'erica. L'isola è sorta in epoca molto remota, ad opera di attività vulcanica; infatti, si presenta come un classico cono vulcanico, oramai spento, che va oltre i 600 metri di altezza. Nel corso dei secoli, Alicudi è stata facile conquista da parte dei pirati, che hanno fatto numerose e devastanti incursioni, mentre i suoi abitanti hanno dovuto ingegnarsi sempre più per sfuggire a tali attacchi. Si pensi che sull’isola c’è un luogo denominato il Timpone delle Femmine, che è una sorta di spelonca adibita a rifugio naturale da parte delle donne, che all'arrivo dei pirati dell'isola erano costrette a nascondersi.
Ovviamente, l’attività principale dell’isola è la pesca e la coltivazione, data la fertilità dei terreni di origine vulcanica. Per quanto riguarda il paesaggio, Alicudi è indubbiamente un capolavoro della natura. Vi è una sola spiaggia raggiungibili a piedi ed è quella del porto; tutte la altre, invece, possono essere raggiunte soltanto attraverso le imbarcazioni. Questa particolarità, le rende ancora più belle, perché protette dalla invasione disordinata ed aggressiva dei turisti.
Alicudi offre suggestivi panorami non soltanto per la natura ricca dell’entroterra e le piccole spiaggette incontaminate, ma anche per gli anfratti delle coste, che compongono piccole, ma spettacolari, grotte marine. Infatti, chi volesse dedicarsi alle escursioni potrebbe fare un interessante giro turistico in barca per poi rimanere incantato dalle spettacolari vedute di Filo dell'Arpa, dello Scoglio della Galera e del Timpone delle Femmine.

Alicudi sigla provincia ME, regione Sicilia.

La località fa parte dell'itinerario --> Le isole Eolie



Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto