Visitare Santo Stefano di Camastra

Santo Stefano di Camastra nasce a valle dei monti Nebrodi, in una posizione tale da avere una bellissima panoramica sull’intero paesaggio costiero.
Santo Stefano di Camastra è un piccolo borgo antico, che, stando a quanto racconta la tradizione popolare, ebbe origine a Romei, da cui deriverebbe l'antico nome del paese, Nomei.
In seguito ad un devastante sisma del settimo secolo dopo Cristo, i profughi di Romei si rifugiarono nei pressi di un Monastero benedettino, sulla vetta del monte di Santo Stefano.
In seguito ad una frana che, nel diciottesimo secolo, seppellì completamente il paese, la popolazione si spostò a valle, ricostruendo il nucleo abitato sotto la protezione del principe di Camastra. Da tali vicissitudini nasce Santo Stefano di Camastra.
A Santo Stefano di Camastra si può visitare un centro antico molto caratteristico, dove i tetti delle abitazioni sono ricoperti da tegole lavorate con l’argilla. Questo materiale è stato lavorato sin dai tempi antichi, divenendo una delle attività economiche più importanti di Santo Stefano di Camastra
La lavorazione della ceramica è divenuta importante al punto tale che è stato allestito un Museo della Ceramica, che ha sede nel seicentesco Palazzo Trabia, nato dalle rovine di un preesistente castello normanno;
Un altro edificio storico di rilievo a Santo Stefano di Camastra è il Palazzo Armao, oggi sede della Biblioteca Comunale e di proprietà della famiglia nobiliare degli Armao, che ha fatto la propria fortuna proprio grazie all’attività artigianale della maiolica.
Da non perdere a Santo Stefano di Camastra è anche la chiesa madre, risalente alla fine del diciassettesimo secolo. La chiesa si presenta con un portale in stile rinascimentale, che è stato realizzato per un altro edificio.

Santo Stefano di Camastra sigla provincia ME, regione Sicilia.




Partecipa anche tu alla guida: SCRIVI UNA RECENSIONE sulla località
Invia le tue foto